LA STORIA

 

LA NASCITA DEL TEATRO ARBOSTELLA

Il Teatro Arbostella nasce nel 2006, in Viale Giuseppe Verdi n°2 in uno spazio del parco Arbostella concesso dal Comune di Salerno. La vecchia e fatiscente struttura prefabbricata dell’ex scuola Materna, realizzata in epoca post-terremoto, viene acquisita dall’associazione Teatri Uniti e trasformata, grazie all’impegno e al lavoro encomiabile di Gino Esposito (direttore artistico, regista teatrale con esperienza sessantennale e fondatore già del Teatro Il Ridotto e delle rassegne Campania Comix, Arena Arbostella, ecc.) e dei suoi attori in un vero e proprio teatro dalla capienza di 100 posti a sedere, con tanto di platea e poltroncine, un ampio palcoscenico, camerini, servizi igienici, botteghino, hall di ingresso, sala direzione, sala prove, locali deposito e laboratori di preparazione scenografie.

Nel 2008, grazie all’intervento del Comune di Salerno, che investì risorse economiche importanti, l’intera struttura viene bonificata dalle parti di amianto.

La riqualificazione del Teatro Arbostella diviene motivo di orgoglio da parte dell’allora Sindaco Vincenzo De Luca che partecipando alla nuova cerimonia di inaugurazione battezzò il Teatro come un importante punto di aggregazione per i giovani grazie soprattutto all’impegno di tanti operatori del teatro e della cultura salernitana, e anche per la posizione strategica che la struttura ricopre, considerata la vicinanza alla stazione della metropolitana, nonché del Novotel e della villa comunale del Parco Arbostella. La nascita del Teatro Arbostella diventerà il gancio di traino per un quartiere considerato “dormitorio” con il fiorire di attività commerciali come bar, ristoranti e pizzerie.

LA GESTIONE DELLA STRUTTURA

Dopo tre anni di gestione del gruppo Umoristico Salernitano, dal 2009 la conduzione del Teatro viene curata dalla nuova Associazione “Laboratorio Teatro Arbostella”. La stessa viene costituita il 02/10/2009 con sede in Salerno in Viale Verdi (parco Arbostella) n.2 con atto costitutivo registrato all’Agenzia delle Entrate di Salerno il 5/10/2009 al n° 8182. L'Associazione, rappresentata legalmente dalla sig.ra Caracciuolo Immacolata, residente in Salerno alla via Vito Fornari, 14 è di tipo apolitica e apartitica e non ha scopi di lucro e persegue le finalità espresse nello statuto e aderisce al regime fiscale L. 398/91.

 

Il 20 dicembre 2011 il Comune di Salerno stipula una convenzione con l’Associazione Laboratorio Teatro Arbostella giusta delibera G.M. n° 936 del 28/10/2011 (come risulta da documentazione allegata) affidando a quest’ultima l’uso della struttura ubicata in Viale Verdi, 2 presso i locali dell’ex scuola materna Arbostella in comodato gratuito per anni sei.

Il tutto dopo la stipula nel mese di settembre 2011 di un Protocollo di intesa tra la stessa Associazione e l’Amministrazione comunale per la realizzazione nella struttura adiacente al teatro stesso di un Centro Polifunzionale di attività laboratoriali in favore di soggetti a rischio di esclusione sociale, avendo l’amministrazione stessa aderito con successo all’avviso pubblico relativo alla realizzazione e alla gestione di Centri Polifunzionali di cui al POR Campania 2007/2013 FERS. L’ associazione Teatro Arbostella ha messo a disposizione la propria competenza e professionalità per supportare le successive attività di laboratorio previste nella programmazione del nascente Centro Polifunzionale.

 

 ATTIVITA’ GENERALI

 

L’Associazione Laboratorio Teatro Arbostella organizza ogni anno una rassegna di teatro amatoriale comico ospitando varie compagnie campane dilettantistiche aventi anche esse come scopo la diffusione dell’arte e della cultura regionale. I proventi derivanti da tale manifestazione sono destinati interamente per il sostegno dei costi della rassegna stessa oltre che per la copertura delle spese di gestione della struttura (forniture utenze/servizi, manutenzioni ordinarie e straordinarie, acquisto strumentazioni tecniche, sceniche, canone locazione, ecc.) e per la programmazione di spettacoli ed eventi gratuiti a favore dei cittadini, soprattutto quelli appartenenti alle fasce più deboli. Il Teatro per la propria rassegna prevede inoltre riduzioni per gruppi e associazioni organizzate mentre per i disabili e portatori di handicap è previsto l’abbonamento o il biglietto omaggio con riduzione per l’eventuale accompagnatore. Viene riconosciuta infine una riduzione di legge ai giovani fino ai 15 anni, agli anziani oltre i 65 anni, e ai militari.

 ATTIVITA’ PER IL SOCIALE

 L’Associazione Laboratorio Teatro Arbostella, in virtù anche della convenzione stipulata con l’amministrazione comunale di Salerno garantisce, nell’arco di ogni anno solare la fruizione gratuita di oltre cinque rappresentazioni teatrali a favore di più di 100 anziani a spettacolo, segnalati dai segretariati dei Servizi Sociali di zona del Comune stesso.

La stessa Associazione ogni anno in estate organizza (a spese proprie) l’Arena Arbostella ovvero una manifestazione gratuita di teatro, musica e danza all’aperto della durata minima di sette giorni nello spazio antistante il teatro stesso con un seguito di oltre 400 presenze a serata. Inoltre, vengono organizzati in Teatro nell’arco dell’anno con il supporto di associazioni culturali che collaborano con la stessa associazione Arbostella, laboratori teatrali sia per bambini che per adulti aperti a tutti e che vengono fruiti gratuitamente per persone con particolare disagio (o fisico o psicologico).

Inoltre è sempre attiva una scuola di teatro gratuita curata dalla Direzione Artistica atta alla ricerca di nuove leve teatrali che vengono inserite nella compagnia stabile del teatro che partecipa alla rassegna sia invernale che estiva.

La struttura viene messa a disposizione gratuitamente nel corso dell’anno anche per eventi di scopo sociale organizzati dal Comune o da altre associazioni (mostre, convegni, dibattiti, spettacoli a favore di Onlus come l’associazione Pianeta 21 per i bambini down, l’associazione Angela Serra per malati oncologici e iniziative per sostegno e raccolta fondi per associazioni ecclesiastiche).

RINNOVO CONVENZIONE

 

Con istanza prot. n. 23838 del 06/02/2018 la suddetta Associazione richiedeva il rinnovo della   concessione, allegando il programma delle attività per il triennio 2018/2020 secondo il quale confermava le attività di carattere sociale in favore del territorio e/o delle fasce deboli della popolazione. Nel mese di febbraio 2018 con Determinazione Dirigenziale n° 947/2018 viene rinnovata la convenzione per altri sei anni a favore sempre della Associazione Laboratorio Teatro Arbostella avverso il canone agevolato di € 289,00 mensili, aggiornato secondo Istat come per legge arrivato ad oggi a € 298,00 mensili.

 

LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE

 

In riferimento alla richiesta erogazione di un contributo per i lavori di adeguamento funzionale della struttura denominata Teatro Arbostella di Salerno con presentazione di apposito progetto trasmesso a mezzo pec il giorno 10/12/2020 all’indirizzo seg.presidente@regione.campania.it, la suddetta Associazione Laboratorio Teatro Arbostella, veniva ammessa ad un contributo di euro 90 mila in data 13/01/2021 per “Interventi di adeguamento funzionale ed alle Normative vigenti della struttura Teatro Arbostella - Salerno” nel rispetto obblighi ex linee guida approvate con DGR n. 459/2019. Art. 1, c.29, L.R 8 agosto 2018, n. 28. Deliberazione n.623 del 29/12/2020 finanziamento Regione Campania. Ovviamente veniva riconosciuto dalla Regione l’ottimo lavoro svolto negli anni dove il Teatro Arbostella diventava punto di riferimento importante nell’ambito culturale cittadino e non solo.

La stessa associazione dopo aver stipulato polizze fidejussorie per erogazione dell’acconto sull’importo dei lavori affidava la Direzione Lavori e l’esecuzione degli stessi ad un’impresa privata con inizio delle opere nell’agosto 2021. Gli interventi hanno riguardato:

Rifacimento totale di tutti i bagni (sala teatro, camerini ecc.) con sostituzione di tutti i sanitari (vasi, lavabi, rubinetteria) e apparecchiature connesse, comprensivo di porte.

Realizzazione wc disabili con tutti i criteri della vigente normativa. Demolizioni e svellimenti, ricostruzioni e partizioni interne per ambienti wc, retropalco, camerini e depositi, manutenzione e adeguamento generale degli impianti idrico-sanitario carico/scarico, impianto elettrico, meccanico, sostituzione lampade e installazione impianto rilevamento antincendio e di allarme anti-intrusione. Sostituzione intera controsoffittatura, rifacimento intonaco e pitturazione con due mani di tutti gli ambienti interni (sala, camerini, corridoi, bagni, depositi, foyer, segreteria, bouvette bar) facciata esterna, pensilina in ferro. Riprofilatura, levigatura, pitturazione e verniciatura palcoscenico. Installazione cassette anti-incendio e relative tubazioni di collegamento. Acquisto, trasporto e posa in opera nuovo pavimento in Pvc e relativi cordoli, giunti, battiscopa ecc. da ditta specializzata su tutta la superficie esclusi i bagni dove sono stati utilizzati pavimenti e rivestimenti in gres.

 

Acquisto di porte interne per tutti gli ambienti di cui n. 2 porte tagliafuoco per ambienti sensibili al carico di incendio. Lavori di tappezzeria per rivestimento poltroncine platea sala teatrale, smontaggio delle stesse e trasporto presso ditta specializzata per restyling completo. Trasporto, montaggio poltrone rigenerate, sipario con frangione, tende di sala e nei camerini, tutto con materiale ignifugo. Realizzazione cancello in ferro anti-intrusione e grata in ferro a protezione finestra precedentemente sguarnita. Acquisto e posa di nuovo climatizzatore con unità esterna (caldo e freddo) con ricambio d’aria e scaldino per produzione acqua calda. Acquisto arredi vari, poltrone, mensole, banchetti, lampade, faretti per area camerini attori e ingresso foyer.

 

Si specifica che a fronte del contributo ricevuto di 90 mila euro (già comprensivo di Iva e spese tecniche) e in virtù degli aumenti improvvisi delle materie prime, avvenute durante il periodo dei lavori, la scrivente Associazione ha dovuto ovviare, con la propria cassa, allo sforamento di spesa per un importo superiore a 30 mila euro (tutto ampiamente documentato con fatture).

 

ATTIVITA’ SOSPESE DURANTE EMERGENZA PANDEMIA COVID-19

L’arrivo di un’improvvisa pandemia a fine febbraio 2020 e le disposizioni di urgenza adottate dal Governo per il contenimento dalla diffusione del nuovo Sars-CoV-2 (Covid-19), divenuta di rilevanza globale, hanno determinato un’improvvisa chiusura dell’attività gestita dalla sottoscritta a partire dall’inizio del mese di marzo 2020. Nell’estate del 2020, per rimborsare i propri abbonati recuperava gli ultimi tre spettacoli del cartellone 2019-20 annullati per l’emergenza sanitaria partecipando alla manifestazione all’aperto Arena del Mare con la messa in scena di spettacoli gratuiti, accollandosi per intero i costi di trasporto, montaggio e smontaggio scene, rimborso spese a compagnie teatrali partecipanti, noleggio mix audio luci, ecc.

L’eventuale ritorno a spettacoli al chiuso viene compromesso ad inizio autunno con la recrudescenza del virus. E cosi, da novembre 2020 ad aprile 2021, in seguito a continue e mensili ordinanze nazionali e regionali, con l’istituzione di zone a colori in base alla gravità dell’incidenza epidemiologica (rosse, arancioni, gialle) e con l’istituzione di coprifuoco serale e restrizioni a spostamenti intercomunali e/o interprovinciali, anche il Teatro Arbostella non ha potuto programmare e svolgere la propria consueta stagione teatrale invernale.

 

Ad agosto 2021, il Teatro Arbostella ha voluto regalare due serate di teatro nell’ambito della kermesse all’aperto Arena Parco Mercatello accollandosi i costi per assicurazione pubblico, Siae, rimborso spese a compagnie partecipanti, noleggio, montaggio smontaggio scene, noleggio mix audio-luci, ecc. portando nella stessa location quasi 500 persone a serata cosi come nella consolidata Arena Arbostella che ogni estate veniva proposta all’esterno del teatro e fermata anch’essa dalla pandemia (accollandosi il costo di un euro a biglietto per la prenotazione on-line).

 

RIPRESA ATTIVITA’ E NUOVA INAUGURAZIONE

 

Dopo due anni e oltre di chiusura dovuti al Covid e ai lavori di ristrutturazione, il nuovo Teatro Arbostella viene re-inaugurato il 20 maggio 2022 alla presenza del Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e il presidente della Commissione Bilancio Regione Campania on. Franco Picarone nonché del parlamentare Piero De Luca. La struttura, adeguata e riqualificata, viene marchiata con il nome “Teatro Arbostella Gino Esposito”, in memoria del suo fondatore e direttore artistico Gino Esposito scomparso a fine aprile 2020 a causa di una malattia improvvisa. La nuova direzione artistica gestita dal figlio Arturo Esposito, che già l’affiancava da oltre un decennio, organizzava subito il cartellone della stagione invernale con inizio a fine settembre 2022 per terminare a maggio 2023.

 Inoltre per tornare a regalare momenti spensierati alla cittadinanza l’associazione Teatro Arbostella, in collaborazione con il Consorzio Città Teatrale organizzava una Arena estiva con ben 28 appuntamenti dal 5 agosto all’11 settembre.

 ATTIVITA’ SVOLTA NELL’ULTIMO QUINQUIENNIO

 

Ecco di seguito alcuni degli eventi e le manifestazioni organizzate nell’ultimo quinquiennio dal Laboratorio Teatro Arbostella (ovviamente tranne nel periodo Covid):

 - Rassegna teatrale amatoriale per la diffusione dell’arte e della cultura aperta a compagnie/associazioni dilettantistiche;

 - Spettacoli gratuiti per anziani inscritti nelle liste dei Servizi sociali del Comune di Salerno;

 - Arena Arbostella, musica e danza organizzati in estate nello spazio antistante al teatro con ingresso  gratuito;

 - Leva teatrale gratuita per giovani curata dal direttore artistico del Teatro con messa in scena di spettacoli in beneficenza per l’associazione Angela Serra impegnata nella ricerca sul cancro;

 - Manifestazione con spettacolo teatrale di solidarietà in collaborazione con l’associazione  Tutto&Arte a favore di Niky Frascisco (il ragazzo costretto a vivere in barca per un’allergia)

 - Spettacolo benefico a favore dell’C.A.B.B. (Centro Assistenza Bambini Brasiliani);

 - Partecipazione alla “Giornata mondiale delle persone con la sindrome di Down” in collaborazione    con l’associazione Pianeta 21 di Salerno con un’incontro-dibattito presso il Teatro Arbostella;

 - Realizzazione spettacolo teatrale per la raccolta fondi da destinare al Canile di Salerno; mostra fotografica dal titolo " La terra delle donne" di N. Tavassi e curata da Cristina Tafuri;

 -  Proiezione cortometraggio “Il Silenzio di Lorenzo”, tratto dalla storia di Lorenzo Rago;

 - Spettacolo gratuito rientrante nella manifestazione “Arbo..Stella di Natale;

 - Corso di formazione per l’uso del defibrillatore organizzato con l’associazione Vo.Pi.

 PROGRAMMA PER IL PROSSIMO TRIENNIO

 

Per il prossimo triennio l’Associazione Teatro Arbostella oltre a confermare il proprio programma di attività generali e per il sociale già descritte nei precedenti paragrafi ha in progetto vari concorsi con enti pubblici e privati. L’associazione Laboratorio Teatro Arbostella oltre a voler avviare l’iter per l’intitolazione ufficiale del teatro allo scomparso patron GINO ESPOSITO si prefigge di ampliare la propria rassegna invernale aprendo la stessa ad altre compagnie del panorama regionale e nazionale che oltre ad essere amatoriali siano anche professioniste.

Inoltre è in cantiere di voler accrescere la rassegna all’aperto Arena Arbostella giunta alla XI edizione che come detto si tiene in estate nello spazio antistante il teatro stesso. La manifestazione, che attualmente si articola in 7 giorni di teatro, musica e danza vuole diventare il momento per un premio

dedicato proprio al compianto Gino Esposito e dedicato alle compagnie teatrali di tutta la regione Campania con l’istituzione di un’apposita giuria che oltre a premiare il miglior spettacolo premierà la miglior scenografia, il miglior attore/attrice, la miglior regia ecc.

Inoltre, l’associazione stessa, si prefigge di potenziare i corsi di laboratori teatrali sia per adulti che per bambini con la possibilità di garantire spettacoli mattutini per le scuole di tutta la provincia e della regione.

 CONCLUSIONI

 Il Teatro Arbostella è aperto a qualsiasi attività, manifestazione ed evento che qualunque associazione o cittadino privato voglia organizzare ai fini sociali. L’associazione mette a disposizione gratuitamente la struttura, il proprio service audio/luci, le proprie scenografie, il proprio staff organizzativo ecc.

Social Network

Seguici su...

Partner e Sponsor

Info e Contatti

Link Correlati

Contatore

Visite agli articoli
256597