GRAN FINALE DI STAGIONE CON

"UN FRANCESE, UN INGLESE E UN NAPOLETANO"

 

Titoli di coda al Teatro Arbostella di Salerno dove la Compagnia Comica Salernitana chiuderà la brillante e fortunata decima edizione della rassegna di teatro comico amatoriale. Per i prossimi tre week-end il gruppo stabile della struttura di Viale Verdi, capitanati dal regista e direttore artistico Gino Esposito si cimenterà in un divertente testo di Eduardo Tartaglia dal titolo “Ci sta un francese, un inglese e un napoletano”.

La storia si ambienta nella base militare di una forza multinazionale in missione di pace in un paese “lontano”. Un campo di prima accoglienza profughi. Nel buio della notte, tre militari, un imponente capitano inglese (interpretato dall’istrionico Enzo Galdo), un simpatico tenente francese latin lover (un diligente Marco Monetta) e uno svampito soldato napoletano Salvatore (Giovanni Bonelli), uniti a un’interprete arabo di nome Timoteo (un brioso Franco Montinaro) e un pacifista un po’ effeminato di nome Max (abilmente rappresentato dall’eclettico Gaetano Troiano), si apprestano a sorteggiare chi di loro si dovrà impegnare in una delicata missione di salvataggio. La sorte – dea capricciosa e meschina – sceglie il napoletano Salvatore (interpretato come detto dall’ esilarante caratterista Giovanni Bonelli) e lo trasforma nell’eroe che,  per salvare la vita ad una ragazza del luogo Majena (con la sfolgorante  Anna Giliberti), rimasta incinta da un tenente irlandese probabilmente ucciso, dovrà portarla all’altare per salvarle la vita, evitandole la lapidazione. Un gesto umanitario, un matrimonio pro-forma, certo, ma che getta su tutte le furie la decennale fidanzata di Salvatore, la popolana Maria Annunziata, detta Noemi (interpretata con grazia e maestria da Giovanna Trotta) giunta a sorpresa al campo in compagnia del pittoresco fratello Mario l’arrotino (un folcroristico Andrea Avallone).

Sembrerebbe l’inizio di una barzelletta ma solleva, strada facendo, un polverone di equivoci e girotondi comici, ingerenze familiari tipiche napoletane ed il tutto sullo sfondo della tragedia_delle_tragedie:ovvero,la_guerra.

Nonostante il luogo, l’ambientazione, il tutto sembra immerso in un’atmosfera partenopea che chiama all’esagerazione, dei modi e dei toni, anche se la commedia si mantiene su un registro estraneo alla volgarità grazie alla capacità artistica e alla professionalità della compagnia diretta con sagacia dal decano Gino Esposito, aiutato dalla sempre valida direttrice di scena Liliana Senatore.

Le belle scenografie sono a cura della C.M.C. Group, mentre alla parte tecnica ci sarà la giovane e preparata  Annalisa Bersanetti.

 

 

 

 


Spettacoli nei fine settimana 23-24-30 aprile e 1-7-8 maggio 2016

(sabato ore 21:15, domenica ore 19:15)

Costo del singolo biglietto 12 euro, ridotto 10. (Si consiglia prenotazione)

Info e prenotazioni: 089/3867440 – 347/1869810

 

 

 

 

 


 

E intanto il Teatro Arbostella ha deciso per la prossima stagione di venire incontro ai propri storici abbonati favorendo il diritto di prelazione. Ogni tesserato può conservare la propria poltrona anche per la prossima stagione, fornendo un acconto pari a metà del costo della tessera il giorno dell’ultimo spettacolo da saldare successivamente da luglio a settembre.

 

 


 

 

 


 

31/08/2015

SI RIVEDE DE LUCA IN CITTA', DAL PALCO DELL'ARBOSTELLA L'INVITO AD AMARE SALERNO

 

Visita a sorpresa a Salerno del Governatore della Campania Vincenzo De Luca. L’exprimo cittadino ha voluto presenziare – come da tradizione- alla serata conclusiva della kermesse estiva che si tiene all’Arena Arbostella, rassegna all’aperto di musica, cultura danza e teatro giunta alla sua VI edizione ed organizzata dal Teatro Arbostella con il patrocinio del Comune. Era da molti mesi che a Salerno non si registrava una uscita pubblica dell’ex Sindaco. De Luca ha approfittato dell’occasione per ringraziare nuovamente quanti lo hanno votato e sostenuto nella sua campagna elettorale per la Regione precisando che, nonostante i molteplici impegni, anche se da lontano, mantiene sempre un occhio vigile sulla città.

 

Il Governatore ha sottolineato che stiamo vivendo un periodo difficile per l’economia. Dovrà, nei prossimi mesi, risanare i conti della Regione ed ha invitato i cittadini a tenere duro fino a quando non verranno sbloccati una serie di fondi che serviranno per dare seguito ad alcuni punti del suo programma elettorale. “Entro l’anno - annuncia - saranno ripristinate le corse della metropolitana che erano state cancellate ed in seguito si provvederà al finanziamento del prolungamento della linea fino all’Università ed all’Aeroporto”. “Lavorero anche al ripascimento del litorale salernitano da Santa Teresa fino a Pontecagnano”.

Un ringraziamento particolare è stato riservato al Consigliere Comunale Angelo Caramanno, presente al suo fianco sul palco. Anche se da lontano il Governatore è sempre informato su quanto accade a Salerno. De Luca ha invitato i cittadini a non abbassare la guardia per quanto riguarda il senso civico ed ha prestare massima attenzione alla raccolta dei rifiuti per mantenere una città pulita: “Dobbiamo amare e rispettare Salerno. Non è che quando il gatto non c’è i topi ballano?” ironizza l’ex Sindaco.

 

www.salernonotizie.it

 

Social Network

Seguici su...

Partner e Sponsor

Info e Contatti

Contatore

Visite agli articoli
22330